Deposito cauzionale: perché lo paghiamo e come possiamo evitarlo?

Il deposito cauzionale è una forma di tutela per le aziende contro i cattivi pagatori ed è previsto dalla ARERA (Autorità di Regolazione per Energie Reti e Ambienti). L’autorità di tutela del settore prevede infatti il versamento di un deposito cauzionale per fare fronte ad eventuali mancati pagamenti di una o più fatture relativi alla fornitura di gas ed energia elettrica.

È possibile evitarlo?

Assolutamente sì. Scopriamo insieme come evitare il deposito cauzionale nelle prossime righe.

Il valore del deposito cauzionale varia in funzione del consumo annuo.

Per il servizio di tutela gas, ARERA ha stabilito i seguenti valori:

  • fino a 500 Smc/anno 30,00 €
  • da 501 a 1500 Smc/anno 90,00 €
  • da 1501 a 2500 Smc/anno 150,00 €
  • da 2501 a 5000 Smc/anno 300,00 €
  • superiori a 5000 Smc/anno il deposito cauzionale è pari ad una mensilità media di consumo.

SGR Servizi applica le medesime condizioni previste per il mercato tutelato anche ai propri contratti di fornitura nel mercato libero.

Quando viene restituito il deposito cauzionale?

Il deposito viene restituito al momento della richiesta di cessazione della fornitura, in caso di cambio di fornitore o al momento dell’attivazione della domiciliazione bancaria.

A meno che non siano ancora da pagare bollette già scadute, il deposito sarà restituito tramite accredito nella prima bolletta successiva.

Come evitare il versamento del deposito cauzionale?

Per evitare di versare il deposito cauzionale è sufficiente scegliere la domiciliazione bancaria (Addebito Diretto SEPA) come metodo di pagamento. Oltre ad essere estremamente comoda (non servirà più fare file o pagare bollettini), la domiciliazione è considerata una forma di garanzia equivalente al deposito.

La domiciliazione bancaria ha innumerevoli vantaggi:

  1. permette di risparmiare sulle commissioni di pagamento del bollettino postale
  2. annulla quasi totalmente il rischio di ritardo nel pagamento della bolletta
  3. con una semplice firma permette di evitare le file per il pagamento della bolletta
  4. l’attivazione è totalmente gratuita
Attivare la domiciliazione bancaria con SGR Servizi

Attivare la domiciliazione bancaria delle bollette di SGR Servizi è semplicissimo e gratuito: è sufficiente compilare l’apposito modulo ed inviarlo (insieme ad una copia del documento d’identità del correntista) a SGR Servizi attraverso i consueti canali di comunicazione: posta, consegna a mano presso uno dei nostri sportelli, e-mail (contratti@sgrservizi.it) o fax (0541 303067).

Speriamo di esservi stati utili.

Non esitate a scriverci se avete dubbi o domande sul vostro deposito cauzionale.
Lo Staff SGR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTELLO ONLINE